Il Villari partecipa alla "Giornata della memoria e dell'accoglienza" a Lampedusa.

Gli studenti Badr Chouick, Margherita Carrino, Assunta Di Lillo e Luisa Pede del Liceo "P.Villari" di Napoli in rappresentanza della propria  scuola e di tutte le scuole  di Napoli, accompagnate dalla professoressa Giovanna Guagliardi, hanno partecipato alle attività indette a Lampedusa dal 1 al 3 ottobre in occasione della "Giornata della memoria e della accoglienza", creata per restituire voce ai 368 migranti le cui vite si sono spente in mare il 3 ottobre 2013.

Grazie all'impegno attivo del presidente del "Comitato 3 ottobre"  Tareke Brhane e di tutti i volontari del Comitato, i ragazzi hanno avuto l'opportunità di partecipare ad una Tavola Rotonda ufficiale  e di incontrare le autorità locali e le numerose Ong impegnate nel rispetto e nella tutela dei diritti umani, quali Amnesty International, Medici Senza frontiere, Save the Children, l'Unhcr.

Guidati dai rappresentanti delle varie Ong e con i volontari del "Comitato 3 ottobre" gli studenti hanno svolto laboratori su tematiche dolorosamente attuali e legate all'immigrazione: diritto all'accoglienza, corridoi umanitari, impegno civile, richiesta di asilo, cittadinanza. Toccante ed emotivamente molto forte l'esperienza vissuta da studenti e docenti che hanno incontrato i sopravvissuti della tragedia del mare e i familiari delle vittime, e con loro hanno condiviso il dolore per la perdita dei propri cari e la disperazione di chi resta, in marcia verso la Porta di Lampedusa.

Gli studenti del Liceo "P.Villari" e di tutte le altre scuole si faranno promotori di iniziative volte a trasmettere l'esperienza da loro vissuta a Lampedusa, perché i valori della solidarietà, della inclusione, dell'impegno civile, del rispetto dei diritti umani non vengano mai calpestati e messi a tacere dalle politiche dell'interesse economico e della prevaricazione. Educare i giovani  all'empatia e al pensiero critico è oggi più che mai un dovere prioritario di chi, come i docenti, i dirigenti scolastici, le  pubbliche  amministrazioni, svolge un ruolo importante e civilmente formativo nella società. Da Lampedusa davvero devono ripartire l'Europa e l'umanità del nostro presente.

Buon lavoro a tutti.